Avviso ai titolari di mutui con residenza o sede legale/operativa nei territori dei Comuni della Provincia di Livorno individuati nell’OCDPC n. 482 del 20 settembre 2017.


INIZIATIVA DI SOLIDARIETA’ A FAVORE DELLE POPOLAZIONI COLPITE DA ECCEZIONALI EVENTI METEREOLOGICI NEI GIORNI 9 E 10 SETTEMBRE 2017 CHE HANNO INTERESSATO IL TERRITORIO DEI COMUNI DI LIVORNO, ROSIGNANO MARITTIMO E COLLESALVETTI (PROVINCIA DI LIVORNO)

In considerazione del grave disagio socio economico derivante dagli eventi metereologici che hanno colpito i soggetti residenti o aventi sede legalee/o operativa nei comuni individuati, i soggetti titolari di mutui relativi agli edifici distrutti o resi inagibili anche parzialmente ovvero alla gestione di attività di natura commerciale ed economica svolte nei medesimi edifici.

I Clienti interessati hanno diritto di chiedere, fino alla ricostruzione, all’agibilità o all’abitabilità del predetto immobile e comunque non oltre la data di cessazione dello stato di emergenza, una sospensione delle rate dei medesimi mutui, optando tra la sospensione dell'intera rata e quella della sola quota capitale.

La sospensione potrà essere richiesta per un periodo non superiore a 12 mesi dalla data di presentazione della richiesta. I tempi di rimborso e i costi dei pagamenti sospesi verranno calcolati in base a quanto previsto dall'Accordo del 18 dicembre 2009 tra l'ABI e le associazioni dei consumatori, in tema di sospensione dei pagamenti.
La domanda di sospensione dovrà essere presentata entro il giorno 1 dicembre 2017 e dovrà essere assistita da un’autocertificazione che attesti il danno subito dall’immobile per il quale si richiede l’attivazione della sospensiva.

La sospensione si applicherà a partire dalla prima rata utile successiva alla ricezione della richiesta da parte della Banca, per il numero delle mensilità indicate nel modulo di richiesta.
Decorso il periodo di sospensione, il rimborso del finanziamento riprenderà con la medesima periodicità stabilita nel contratto, con conseguente allungamento del piano di ammortamento originario per un periodo corrispondente a quello della sospensione.
La sospensione non comporterà alcuna modifica alle condizioni contrattuali pattuite, né comporterà l’applicazione di interessi di mora, commissioni, spese istruttorie o la richiesta di garanzie aggiuntive. Gli interessi corrispettivi sulla quota capitale, che nel periodo di sospensione continueranno a maturare al tasso contrattualmente stabilito, saranno ripartiti sulle rate residue del finanziamento.
Il Cliente potrà decidere di riprendere i pagamenti in qualsiasi momento, anche prima del termine previsto dalla sospensione, dandone comunicazione alla Banca.

Prospetto esemplificativo degli interessi che maturano nel periodo di sospensione
Riportiamo di seguito una breve sintesi sul funzionamento della sospensione e una simulazione relativa all’ammontare degli interessi che matureranno nel periodo di sospensione.

Sintesi principali caratteristiche della sospensione dell’intera rata

A seguito dell’avvio della sospensione, la banca sospende il pagamento delle rate per il periodo previsto e durante la sospensione stessa maturano interessi calcolati al tasso contrattuale sul capitale residuo in essere al momento della sospensione stessa. Tali interessi saranno rimborsati dal mutuatario, senza applicazione di ulteriori oneri, alla ripresa dell’ammortamento del finanziamento, suddivisi in quote di eguale importo, aggiuntive alle rimanenti rate di ammortamento.
Al termine della sospensione il cliente riprenderà a pagare le rate composte di quota capitale e quota interessi secondo il piano di ammortamento previsto dal mutuo, con l’aggiunta degli interessi come sopra calcolati. Non sono previsti altri costi a carico del cliente. Il piano di ammortamento si allungherà per un periodo corrispondente alla durata della sospensione.

Esempio con gli effetti della sospensione dell’intera rata per un mutuo a tasso fisso

Mutuo erogato ad agosto 2014
Importo mutuo: 100.000 euro
Tasso nominale annuo fisso: 4,10%
Durata: 20 anni
Numero rate da rimborsare: 240
Importo rata, comprensiva di interesse e di capitale: 611,26 euro
Decorrenza sospensione: 01.11.2017, dopo il pagamento della 40 esima rata
Durata sospensione: 5 mesi
Capitale residuo alla data di decorrenza della sospensione: 92.682,86 euro

Sospendendo il pagamento di cinque rate, il totale della quota interessi che maturano nel periodo di sospensione è pari a 1.573,24 euro.
Di conseguenza, il Cliente dovrà restituire tali interessi a partire dalla rata successiva al termine della sospensione e fino al termine del mutuo: l’importo da aggiungere alle singole rate è pari a 7,67 euro al mese.
La sospensione comporta l’allungamento del piano di ammortamento di cinque mesi, con un aumento dell’ammontare degli interessi, rispetto al piano originario, pari a 1.573,24 euro.

Sintesi principali caratteristiche della sospensione della quota capitale

A seguito dell’avvio della sospensione la banca provvederà ad emettere rate comprensive della sola quota interessi calcolati al tasso contrattuale sul capitale residuo in essere al momento della sospensione stessa. Tale quota interessi viene rimborsata alle scadenze originarie nel rispetto del periodo massimo previsto dalla sospensione. Al termine del periodo di sospensione il pagamento delle rate di rimborso, comprensive della quota capitale e della quota interessi, riprende sulla base del piano di ammortamento originario del finanziamento. A fronte della sospensione il piano di ammortamento originario si allunga per un periodo corrispondente alla durata della sospensione.

Esempio con gli effetti dalla sospensione della sola quota capitale per un mutuo a tasso fisso

Mutuo erogato ad agosto 2014
Importo mutuo: 100.000 euro
Tasso nominale annuo fisso: 4,10%
Durata: 20 anni
Numero rate da rimborsare: 240
Importo rata, comprensiva di interesse e di capitale: 611,26 euro
Decorrenza sospensione: 01.11.2017, dopo il pagamento della 40 esima rata
Durata sospensione: 5 mesi
Capitale residuo alla data di decorrenza della sospensione: 92.682,86 euro

Sospendendo per cinque rate, il totale della quota interessi da pagare nel periodo di sospensione è pari a 1.573,24 euro.
La quota interesse da rimborsare nel periodo di sospensione per ogni singola rata mensile è pari a 316,67 euro.
La sospensione comporta l’allungamento del piano di ammortamento di cinque mesi, con un aumento dell’ammontare degli interessi, rispetto al piano originario, pari a 1.573,24 euro.

Modulo Richiesta sospensione del mutuo per i consumatori


Contatti

Numero verde attivo dal Lunedì al Venerdì dalle ore 08.00 alle 19.00

800.205.205

Dall'estero
0039.02.4037.8205
Da cellulare
+39 02.541199
Email
clientservice@barclays.it
Fax
02.5415.2512


Cookies – questo messaggio comparirà una sola volta.


Barclays utilizza cookies su questo sito. I cookies ci aiutano a capire un po’ meglio le tue preferenze e come utilizzi il nostro sito internet, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione e di marketing tua e degli altri. I cookies vengono memorizzati localmente sia sul tuo computer che sul tuo dispositivo mobile. Per accettare l’uso di cookies basta continuare a navigare normalmente o, in alternativa, puoi cliccare alla sezione dedicata del sito 'cookie' per avere ulteriori informazioni

Avviso ai titolari di mutui con residenza o sede legale/operativa nei territori dei Comuni della Provincia di Livorno individuati nell’OCDPC n. 482 del 20 settembre 2017.


INIZIATIVA DI SOLIDARIETA’ A FAVORE DELLE POPOLAZIONI COLPITE DA ECCEZIONALI EVENTI METEREOLOGICI NEI GIORNI 9 E 10 SETTEMBRE 2017 CHE HANNO INTERESSATO IL TERRITORIO DEI COMUNI DI LIVORNO, ROSIGNANO MARITTIMO E COLLESALVETTI (PROVINCIA DI LIVORNO)

In considerazione del grave disagio socio economico derivante dagli eventi metereologici che hanno colpito i soggetti residenti o aventi sede legalee/o operativa nei comuni individuati, i soggetti titolari di mutui relativi agli edifici distrutti o resi inagibili anche parzialmente ovvero alla gestione di attività di natura commerciale ed economica svolte nei medesimi edifici.

I Clienti interessati hanno diritto di chiedere, fino alla ricostruzione, all’agibilità o all’abitabilità del predetto immobile e comunque non oltre la data di cessazione dello stato di emergenza, una sospensione delle rate dei medesimi mutui, optando tra la sospensione dell'intera rata e quella della sola quota capitale.

La sospensione potrà essere richiesta per un periodo non superiore a 12 mesi dalla data di presentazione della richiesta. I tempi di rimborso e i costi dei pagamenti sospesi verranno calcolati in base a quanto previsto dall'Accordo del 18 dicembre 2009 tra l'ABI e le associazioni dei consumatori, in tema di sospensione dei pagamenti.
La domanda di sospensione dovrà essere presentata entro il giorno 1 dicembre 2017 e dovrà essere assistita da un’autocertificazione che attesti il danno subito dall’immobile per il quale si richiede l’attivazione della sospensiva.

La sospensione si applicherà a partire dalla prima rata utile successiva alla ricezione della richiesta da parte della Banca, per il numero delle mensilità indicate nel modulo di richiesta.
Decorso il periodo di sospensione, il rimborso del finanziamento riprenderà con la medesima periodicità stabilita nel contratto, con conseguente allungamento del piano di ammortamento originario per un periodo corrispondente a quello della sospensione.
La sospensione non comporterà alcuna modifica alle condizioni contrattuali pattuite, né comporterà l’applicazione di interessi di mora, commissioni, spese istruttorie o la richiesta di garanzie aggiuntive. Gli interessi corrispettivi sulla quota capitale, che nel periodo di sospensione continueranno a maturare al tasso contrattualmente stabilito, saranno ripartiti sulle rate residue del finanziamento.
Il Cliente potrà decidere di riprendere i pagamenti in qualsiasi momento, anche prima del termine previsto dalla sospensione, dandone comunicazione alla Banca.

Prospetto esemplificativo degli interessi che maturano nel periodo di sospensione
Riportiamo di seguito una breve sintesi sul funzionamento della sospensione e una simulazione relativa all’ammontare degli interessi che matureranno nel periodo di sospensione.

Sintesi principali caratteristiche della sospensione dell’intera rata

A seguito dell’avvio della sospensione, la banca sospende il pagamento delle rate per il periodo previsto e durante la sospensione stessa maturano interessi calcolati al tasso contrattuale sul capitale residuo in essere al momento della sospensione stessa. Tali interessi saranno rimborsati dal mutuatario, senza applicazione di ulteriori oneri, alla ripresa dell’ammortamento del finanziamento, suddivisi in quote di eguale importo, aggiuntive alle rimanenti rate di ammortamento.
Al termine della sospensione il cliente riprenderà a pagare le rate composte di quota capitale e quota interessi secondo il piano di ammortamento previsto dal mutuo, con l’aggiunta degli interessi come sopra calcolati. Non sono previsti altri costi a carico del cliente. Il piano di ammortamento si allungherà per un periodo corrispondente alla durata della sospensione.

Esempio con gli effetti della sospensione dell’intera rata per un mutuo a tasso fisso

Mutuo erogato ad agosto 2014
Importo mutuo: 100.000 euro
Tasso nominale annuo fisso: 4,10%
Durata: 20 anni
Numero rate da rimborsare: 240
Importo rata, comprensiva di interesse e di capitale: 611,26 euro
Decorrenza sospensione: 01.11.2017, dopo il pagamento della 40 esima rata
Durata sospensione: 5 mesi
Capitale residuo alla data di decorrenza della sospensione: 92.682,86 euro

Sospendendo il pagamento di cinque rate, il totale della quota interessi che maturano nel periodo di sospensione è pari a 1.573,24 euro.
Di conseguenza, il Cliente dovrà restituire tali interessi a partire dalla rata successiva al termine della sospensione e fino al termine del mutuo: l’importo da aggiungere alle singole rate è pari a 7,67 euro al mese.
La sospensione comporta l’allungamento del piano di ammortamento di cinque mesi, con un aumento dell’ammontare degli interessi, rispetto al piano originario, pari a 1.573,24 euro.

Sintesi principali caratteristiche della sospensione della quota capitale

A seguito dell’avvio della sospensione la banca provvederà ad emettere rate comprensive della sola quota interessi calcolati al tasso contrattuale sul capitale residuo in essere al momento della sospensione stessa. Tale quota interessi viene rimborsata alle scadenze originarie nel rispetto del periodo massimo previsto dalla sospensione. Al termine del periodo di sospensione il pagamento delle rate di rimborso, comprensive della quota capitale e della quota interessi, riprende sulla base del piano di ammortamento originario del finanziamento. A fronte della sospensione il piano di ammortamento originario si allunga per un periodo corrispondente alla durata della sospensione.

Esempio con gli effetti dalla sospensione della sola quota capitale per un mutuo a tasso fisso

Mutuo erogato ad agosto 2014
Importo mutuo: 100.000 euro
Tasso nominale annuo fisso: 4,10%
Durata: 20 anni
Numero rate da rimborsare: 240
Importo rata, comprensiva di interesse e di capitale: 611,26 euro
Decorrenza sospensione: 01.11.2017, dopo il pagamento della 40 esima rata
Durata sospensione: 5 mesi
Capitale residuo alla data di decorrenza della sospensione: 92.682,86 euro

Sospendendo per cinque rate, il totale della quota interessi da pagare nel periodo di sospensione è pari a 1.573,24 euro.
La quota interesse da rimborsare nel periodo di sospensione per ogni singola rata mensile è pari a 316,67 euro.
La sospensione comporta l’allungamento del piano di ammortamento di cinque mesi, con un aumento dell’ammontare degli interessi, rispetto al piano originario, pari a 1.573,24 euro.

Modulo Richiesta sospensione del mutuo per i consumatori